Home/Opere/Putti volanti raffiguranti l’allegoria della Sincerità e della Castità matrimoniale
Autore: Francesco Scaramuzza (Sissa, Parma, 1803 - Parma 1886)

Putti volanti raffiguranti l’allegoria della Sincerità e della Castità matrimoniale

Datazione

1841

Tipo

Disegni

Inventario

258

Vecchio Inventario

241 bis

Tecnica

matita su carta

Descrizione

Il disegno, come è scritto al centro del foglio, è parte del progetto di “Pitture nel Tempietto eretto in onore del Petrarca a Selvapiana. N.5”. L’opera reca anche firma e data: “F.Scaramuzza inv. e f. nel 1841” in basso a destra. Alla sinistra delle due figure, inoltre, è scritto (da sinistra): “Sincerità” e “Castità matrimoniale”.

Misure

S.C.: cm 34,3 x 42,8
C.C.: cm 44,2 x 55,6 x 1,4

Stato Conservazione

Discreto; il foglio presenta puntinatura di muffa.

Osservazioni

In cornice di legno moderna.
L’opera è in serie con i disegni n. 257, n. 800, n. 801, n. 845, n. 846.

Acquisizione

L’opera rientra tra quelle che il prof. Lombardi acquistò dal conte ing. Giovanni Sanvitale nel 1934.

Provenienza

Collezione Stefano Sanvitale, Parma, ca. ultimo trentennio del 1800.

Collocazione

Sala Acquerelli

Esposizione

Salsomaggiore (PR), Casino Rosa, Mostra delle collezioni Lombardi, maggio 1949
Parma, Ridotto del Teatro Regio, “Mostra dell’Accademia parmense 1752-1952”, giugno-settembre 1952