Home/Opere/Piatto da coltello appartenuto a mons. Alessandro Pisani
Autore: Real Fabbrica della Maiolica e Vetri di Parma (1754 - 1811)

Piatto da coltello appartenuto a mons. Alessandro Pisani

Datazione

1766 c.

Inventario

2931

Descrizione

Piatto da coltello a fondo piano con tesa lievemente obliqua che ospita una serie di rametti fioriti e fogliati; un doppio profilo percorre il bordo lievemente ingrossato e nervato, con andamento mosso da sedici graffe accostate che creano un andamento centinato dell’orlo a trentadue archetti. Presenza di punte di spillo sulla superficie ceramica.

Il motivo ornamentale al centro vede un’arme sovrastata da cappello vescovile, con l’emblema troncato d’azzurro e d’argento al leone.

 

Misure

diametro cm 23,5

Stato Conservazione

Molto buono

Osservazioni

La presenza dell’arme permette di individuare il proprietario in monsignor Alessandro Pisani (Parma 1717-1783), dal 1766 nominato vescovo di Piacenza dopo essere stato vicario della sede di Parma; all’epoca della consacrazione risale la commissione del servito a cui appartiene questo manufatto, che infatti mostra sull’arme del marchese, dipinta a gran fuoco, anche il copricapo vescovile. Del servizio sono noti un altro piatto da coltello del tutto identico, un tempo conservato ad Amburgo, ma disperso durante la seconda guerra mondiale, e una zuppiera passata in asta nel 2003 (Casa d’Aste Semenzato, Venezia); anche la cromia ribadisce la carica ricoperta dal Pisani, nel verde delle nappe e del cappello vescovile (il “galero”, più noto nel rosso della versione cardinalizia).

In Museo si conservano altri due manufatti (vasi portafiori invv. 2152 e 2153) della stessa Fabbrica, oggetti estremamente rari e difficili da riconoscere a causa dell’assenza di un marchio, ritenuto non necessario in quanto la manifattura godeva di monopolio nello Stato di Parma e pertanto non aveva necessità di marchiare la propria produzione.

Acquisizione

Donazione Inner Wheel Club Parma est (dicembre 2022)

Provenienza

Collezione privata milanese, già mercato antiquario francese

Collocazione

Sala Francesi; bacheca 2

Note Bibliografiche

C. CAMPANELLA, “La Real Fabbrica della Maiolica e Vetri e la ceramica nel Settecento a Parma”, Bergamo, CPZ 2010, pp. 178-181.

C. CAMPANELLA, “Aggiornamento al volume La Real Fabbrica della maiolica e vetri e la ceramica nel Settecento a Parma: l’avviamento e i primi cinque anni”, in “Faenza” – Bollettino del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, n. 2-2014, pp. 82-94: pp. 89-90.

C. CAMPANELLA, “Maioliche della Real Fabbrica in esposizione permanente al nuovo Complesso Monumentale della Pilotta a Parma”, in “Faenza” – Bollettino del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, n. 1-2018, pp. 44-53: p. 50 (ill.).