Autore: Manifattura ARIS (1910 - 1974)

Paio di guanti da donna

Tipo

Tessili

Inventario

2946

Materiale

pelle

Descrizione

Guanti lunghi da donna in morbida pelle di capretto color crema, con tralcio di fiori ricamato lungo il bordo in filati policromi, ripreso da un unico stelo sul dorso della mano. Nell’interno scamosciato si notano diversi timbri: sunel guanto sinistro il marchio “ARIS/OF PARIS” entro semicerchio, sovrastante la scritta “REAL KID” e, sul lato opposto, i numeri “038 5 63” e “640”; il guanto destro reca all’interno l’indicazione “7 1/2” riquadrata sovrastante la dicitura “MADE IN FRANCE” e anch’esso il numero “640”.

Misure

Lunghezza: cm 35
Circonferenza: cm 26

Stato Conservazione

Buono; si notano alcuni minuscoli segni di usura e un piccolo strappo in corrispondenza della base del pollice.

Osservazioni

L’insieme fa parte di una corposa donazione che comprende bijoux in french jet e vetro nero, unitamente a bottoni, fibbie, spilloni, tessili e altri accessori da abbigliamento in materiali vari (invv. 2941-2997); si tratta della collezione che Luigia Giordano Sirotti (1925-1990), madre della donatrice, riunì acquistando gli oggetti presso antiquari e mercatini.
La ditta parigina Aris era specializzata nella produzione di guanti di altissima qualità, realizzati nella pregiata pelle di capretto, come in questo caso (al materiale si riferisce infatti la dicitura “REAL KID”). I numeri stampati potrebbero invece indicare il modello e il tipo di pelle.
All’origine di questa produzione di guanti di lusso è Jean-Marie Chanut, che dalla Francia si sposta negli Stati Uniti, dove fonda un’azienda a suo nome nel 1880; sarà suo figlio Paul a unirsi nel 1910 ai fratelli Arthur, Robert e Irwin Stanton (le cui iniziali formano appunto la parola ARIS). La denominazione della società rimane tale fino al 1974, quando si decide di affiancarle, e poi di sostituirle, il nome del brevetto più famoso: Isotoner. Con questo marchio l’azienda, tuttora notissima e fiorente, continua a produrre guanti e nuovi prodotti.

Acquisizione

Collezione Luigia Giordano Sirotti

Provenienza

Donazione Elisabetta Sirotti Tranchina in ricordo di Luigia Giordano Sirotti (2024)

Collocazione

Deposito