Home/Opere/Studi di amorini con strumenti musicali
Autore: Paolo Toschi (Parma, 1788 - Parma, 1854)

Studi di amorini con strumenti musicali

Datazione

1828 ca.

Tipo

Disegni

Inventario

824

Tecnica

acquerello seppia su carta e inchiostro su carta

Descrizione

Sul foglio, con orientamento contrario rispetto al resto, è stato scritto, a matita: “Castello di Imola?”. Nel verso c’è uno studio di castello all’acquerello seppia.

Misure

cm 10,8 x 16,9

Stato Conservazione

Buono; la carta presenta rari segni di muffa.

Osservazioni

Il disegno consiste molto probabilmente in uno studio per le figurine a bassorilievo che affiancavano i tondi, con i profili dei musicisti, nel parapetto mediano dei palchi nel Teatro ducale, eseguite da Tommaso Bandini verso il 1828-29.

Acquisizione

Dagli eredi Godi-Toschi, Parma, quarto-quinto decennio del ‘900.

Collocazione

Carpetta Disegni

Note Bibliografiche

AA.VV., “Maria Luigia. Donna e sovrana” (catalogo della mostra), Parma, Ugo Guanda Editore 1992, p. 225.
C. GALLANTI, “Museo Glauco Lombardi – piano terra”, in F. SANDRINI (a cura di) “Paolo Toschi (1788-1854) incisore d’Europa”, Parma 2004, pp. 211-220: p. 217.

Esposizione

Colorno (PR), Palazzo Ducale, “Maria Luigia donna e sovrana. Una Corte Europea a Parma 1815-1847”, 10 maggio-26 luglio 1992
Parma, Pinacoteca Stuard, “Il progetto dell’illusione. Il Teatro Regio nell’Ottocento: nascita di un capolavoro del neoclassicismo”, 26 settembre 2013-13 gennaio 2014
Parma, Ridotto del Teatro Regio, “Il nuovo Teatro Ducale al tempo di Maria Luigia, un percorso evocativo”, 19 aprile-13 maggio 2016